Giuliano KremmerzCi sono maestri che hanno lasciato tracce profonde nello studio e nella rivelazione dell’invisibile. In questo contesto gli insegnamenti del Maestro Giuliano Kremmerz (1861-1930) )rappresentano la base portante per accedere a quella sapienza che può condurre alla visione ed alla comunione con il Divino. Il “Mondo Secreto”, del 1897, anticipò alle masse parte dell’insegnamento raccolto, in seguito, nel “La Scienza dei Magi”. Salvatore Mergè, maestro e zio dell’attuale direttore della scuola, ebbe modo di conoscere il pensiero del Maestro Kremmerz attraverso la lettura del mensile “Commentarium”. Ma fu il Dott. Giovanni Bonabitacola, altro discepolo del Kremmerz, che lo presentò al, Maestro nel 1920, a solo 21 anni, nella località francese di Beausoleil, dove questi si era trasferito dal 1912, da quell’incontro il fuoco ermetico, covato fin da ragazzo, divampò potentemente. Quando i tempi furono maturi, il Maestro Kremmerz impose a Salvatore Mergè (1899-1965). il nome iniziatico di Elis Eliah, ove le quattro lettere di Elis rappresentavano le prime quattro virtù solari del Cristo. Questa luce, attinta ed irraggiata dalla pratica della Teurgia Ermetica e da quella della Fratellanza Terapeuta di Miriam, permise, nel 1931, la guarigione insperata della nipote Rossana di soli 8 giorni, figlia del fratello Ernesto, ammalatasi gravemente di broncopolmonite e quasi spacciata; ella guarì inspiegabilmente (per la scienza ufficiale) dopo che lo zio, Salvatore Mergè, era rimasto per circa trenta minuti, assieme al Dott. Bonabitacola, nella stanza della bambina.

Dopo aver seguito il Maestro Kremmerz fino alla sua dipartita, avvenuta nel maggio del 1930, Mergè dopo qualche anno, accettò l’incarico d’interprete presso l’ambasciata italiana a Tokio. Conobbe in quel periodo il Fondatore dell’Aikido, Morihei Ueshiba, con il quale instaurò un profondo rapporto e del quale divenne, primo fra i pochi Occidentali che ebbero questo privilegio, discepolo; al suo rientro in Italia alla fine del 1944, riprese subito i contatti con il suo intimo amico e Fr+. Giovanni Bonabitacola, e gli stette accanto fino alla morte avvenuta nel 1945. Inoltre fu il primo a portare e ad insegnare in Italia l’Aikido insieme ad altre arti marziali, nel quale aveva conseguito un alto grado, nella sua terra di origine. Ancora oggi, in suo onore e ricordo, un corso di Aikido in una palestra romana porta il suo nome. Nel periodo trascorso in Giappone si arricchì di conoscenze esoteriche, frequentando iniziati orientali con i quali interagì, dando e ricevendo ermetismo sapienziale. Fortificò il corpo, oltre che lo spirito, conseguendo anche un grado elevato nello Judo. Approfondì inoltre le sue conoscenze con lo studio del Buddismo, dello Shintoismo e dello Yoga. Dopo l’otto settembre 1943 egli venne internato in un campo di concentramento ma, anche in quella tremenda prova riuscì a mantenersi attivo nel lavoro e portare con se i rituali trascritti su una piccola agendina ancora oggi consultata

Salvatore Merge

ed utilizzata nella Schola. In quel difficile periodo inizia la sua opera "L’arte di divenire simili agli Dei" nella quale condensa il proprio sapere ermetico e sapienziale. L’opera, edita dalle Edizioni Mediterranee nella collana Manuali Hermes, ha visto la luce grazie al paziente lavoro di ricerca e trascrizione effettuato dal nipote.
Intorno al 1950 fonda la sua schola e nello stesso periodo, è insegnante di lingua giapponese all’Ismeo, a palazzo Brancaccio, e come pittore, in tempi successivi, affresca una grande pala posta sull’abside dell’altare centrale nella chiesa dei Missionari Oblati dell’Immacolata sulla via Tuscolana. Coloro che lo hanno frequentato e conosciuto ne riferiscono sia l’elevato profilo spirituale che le notevoli doti terapeutiche. Il 21 Marzo del 1964, un anno circa prima di spegnersi, affida il discepolato della sua schola e la continuazione degli insegnamenti ricevuti al proprio nipote/discepolo.

Renato de Angelis, psicòmetra naturale, ha continuato silenziosamente ed umilmente, per tanti anni, la tradizione della schola ermetica kremmerziana nei pressi di Roma, missione affidatagli dallo zio  Salvatore Mergè (discepolo di GIULIANO KREMMERZ), sancita con mandato in data 21 marzo 1964.

Albuterol buy ventolin inhaler can also be helpful in patients together with emphysema and constant bronchitis when indications are partially linked to spasm within the airways' structure.

Raise your levitra Performance At this time! All monthly payment master card.

Clomiphene could also be used buy clomiphene just for purposes besides those classified by this treatment guide.

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati.

Accetto i cookie da questo sito.